“Valute esotiche”

Definizione

Viene definita “esotica” una valuta caratterizzata da un livello di scambi debole e da una elevata illiquidità. L’appellativo “esotica” non è in alcun modo legato alla posizione geografica del paese della valuta o alla sua rilevanza. Possono infatti essere classificate anche come valuta esotica indistintamente valute più o meno importanti.

La negoziazione in una valuta esotica spesso è un processo oneroso, in quanto la mancanza di liquidità porta a spread più elevati nel tasso di cambio.

Le valute esotiche possono essere convertibili, come il peso messicano, o non convertibili, come il real brasiliano.

Tra le valute esotiche più comunemente negoziate troviamo: il peso messicano (MXN), lo yuan cinese (CNY), il rublo russo (RUB), il dollaro di Hong Kong (HKD), il dollaro di Singapore (SGD), la lira turca (TRY), il won sudcoreano (KRW), il rand sudafricano (ZAR), il real brasiliano (BRL) e la rupia indiana (INR).